“Il giardino di cemento”

Questo libro è torbido, arido, morboso, surreale e grottesco.
Per la storia che racconta è straordinariamente vuoto ed apatico.

Non ho apprezzato nulla di questo libro perché non mi ha lasciato nulla.
Non ne ho apprezzato la trama: questi quattro ragazzini che devono fare fronte alla tragedia di essere rimasti orfani, abbandonati a loro stessi, in un turbine atemporale di eventi quasi surreali e terribilmente possibili. Non ne ho apprezzato lo stile: sterile, apatico, con queste frasi elementari e brevi che sono state la parte più pesante del libro. Ecco un libro del genere è pesante, perché la storia in sé è pesante. Trovarlo difficoltoso solo per il modo in cui è scritto, ecco, sa di presa in giro.

I bambini, dopo essere rimasti soli, si creano un loro mondo di vuoto, ognuno per sé stesso. Di tanto in tanto i loro microcosmi collidono per poi riallontanarsi. E’ tutto narrato in prima persona da Jack, l’unico maschio adolescente della famiglia. Non c’è nessuna emozione, nessuna introspezione, solo una quantità di avvenimenti che, semplicemente, accadono. Sono andato qui, ho fatto quella cosa là, poi sono andato in cucina, bla bla bla. Un elenco vuoto di cose che si susseguono, di situazioni grottesche: loro che seppelliscono la mamma in cantina, dentro un baule che riempiono di cemento, Jack e Julie che passano il tempo tra l’odiarsi e l’attrarsi, fino all’incesto. Forse sono morbosa io ma gli eventi non mi hanno sconvolta poi troppo, perché c’erano già, nel sottotesto stavano già accadendo, fin dalle prime pagine.

Sinceramente non lo consiglio, è abbastanza vuoto e non lascia nulla se non un vago senso di assurdo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...